Valle Ravella e Sentiero Geologico

La Valle Ravella si trova nel territorio definito “Triangolo Lariano” nel Comune di Canzo con una piccola porzione nel Comune di Valbrona. La valle prende il nome dal torrente che nasce dalle pendici meridionali dei Corni di Canzo e che scorre verso ovest a circa 1000 metri di altitudine fino a confluire nel Lambro presso la frazione di Castelmarte.
Il territorio è caratterizzato dall’alternarsi di boschi naturali di latifoglie e rimboschimenti artificiali di conifere eseguiti negli anni ’50. Lungo il percorso si trovano diversi massi erratici portati dal ghiacciaio durante l'ultima glaciazione.
Sulla riva sinistra il torrente è costeggiato dalla Riserva Naturale "Sasso Malascarpa" che comprende la foresta regionale dei Corni di Canzo per una area di circa 450 ettari. L'alta Val Ravella si chiude al passo detto "la Colma".
All'inizio della valle troviamo la località Prim'Alpe con il "Museo didattico riserva Sasso Malascarpa", che espone campioni della fauna, geologia, paleontologia e botanica della riserva naturale e di tutto il gruppo dei Corni di Canzo in generale. Nella parte centrale della valle troviamo il Rifugio Terz’alpe, dove è attiva un’azienda agrituristica, ottimo punto di appoggio per ogni escursione, mentre sul sentiero verso Terz'alpe si incontrano i ruderi di Second'Alpe.

Lungo la valle Ravella si snoda un sentiero geologico naturalistico chiamato "Giorgio Achermann" che dalle fonti Gajum sale fino al Santuario dedicato a San Miro permettendo di ammirare interessanti fenomeni geologici e di conoscere la flora locale e le tradizioni della gente del posto.

.

Di seguito potrete trovare alcuni dei B&B presenti nelle vicinanze:

B&B Il Montesino www.ilmontesinobedandbreakfast,it
B&B Il Picchio  www.bbilpicchio.it
B&B Leon d'Oro  www.leondoro-pusiano.it
B&B La Pusianella www.lapusianella.com
B&B Al Pozzo  www.bbalpozzo.net