La Valle del Lambro

Il Fiume Lambro è poco conosciuto per le sue bellezze naturali ed artistiche situate lungo le sue sponde.

Tracciando un’importante via di comunicazione che solca il Triangolo Lariano, il Lambro nasce in località Pian Rancio ai piedi del Monte San Primo.

Nel tratto iniziale del Torrente Lambro, le numerose sorgenti lungo la valle, le prime cascatelle le marmitte dei giganti, i massi erratici e le piccole grotte ne fanno un luogo di sicuro valore naturalistico.

Percorrendo il suo alveo lungo la strada Vallassina che porta a Bellagio, incontriamo la chiesa romanica, con torre campanaria dominante sulla valle, di S.Alessandro a Lasnigo. Ad essa collegata le altre due Chiese romaniche poco distanti: San Pietro a Barni e Santi Cosma e Damiano a Rezzago. Gioielli di valore architettonico.

Visitabili su richiesta, “Il romanico della Valle del Lambro” per informazioni info@il canneto.it

Scendendo verso l’abitato di Asso alcune preesistenze di sfruttamento economico del Fiume, i Mulini Mauri e Valsecchi. Visitabili su richiesta.

Il Lambro alimenta le acque del lago di Pusiano, lago di origine glaciale, con una piccola isola detta “dei Cipressi”, visitabile. E’ possibile navigare il lago ed ascoltare la sua storia ed ammirare le sue bellezze naturalistiche, con il battello e con le canoe per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.